10 cattive abitudini più comuni (e rischiose) che devi assolutamente conoscere ed imparare ad evitare per non rovinare definitivamente la tua voce soprattutto se la usi per pagarti da vivere

cattive abitudini che rovinano la voce
Meryl Streep nei panni del soprano Florence Foster Jenkins, famosa per la sua completa mancanza di doti canore.

Prendersi cura della propria voce è una cosa importante da non sottovalutare. Lo sanno benissimo non solo i cantanti professionisti, ma anche altre figure professionali che utilizzano la voce in altri ambiti lavorativi, come ad esempio speakers, attori, doppiatori.

Ci sono anche altri tipi di mestieri che richiedono un utilizzo costante della voce, come ad esempio gli insegnanti, i commercianti, venditori ambulanti, centralinisti, i quali lavorano quasi ed esclusivamente con la voce. A differenza dei professionisti che lavorano in ambito artistico, quest’ultimi non danno la giusta importanza su come utilizzare e preservare il loro strumento vocale. Quando si sottovaluta l’importanza di tenere in salute la propria voce, si va incontro ad una serie di cattivi abitudini che col tempo rischiano di compromettere seriamente la salute della voce.

Ora ti elenco queste 10 cattive e frequenti abitudini che rovineranno la tua voce.

  1. Parlare costantemente con un volume elevato della voce: Utilizzare un volume elevato della voce, specialmente in luoghi affollati, o in luoghi dispersivi, oppure nel mezzo di una discussione/litigata, vi porterà automaticamente ad urlare, rischiando di rimanere disfonici o addirittura afoni.
  2. Bere pochissima acqua: Per vibrare nella maniera corretta, le corde vocali hanno bisogno di essere lubrificate. In caso contrario, a causa della disidratazione, si rischia di irritarle e di danneggiarle facilmente. Per tenere idratate le corde vocali, sarebbe opportuno bere almeno dieci bicchieri d’acqua naturale a temperatura ambiente.
  3. Seguire uno stile di vita sano e una corretta alimentazione: Evitare di consumare troppi cibi grassi, acidi e irritanti e limitare l’uso di bevande alcoliche e superalcoliche (specialmente se dovete cantare in pubblico). Inoltre cercate di bere meno bevande ricche di teina e caffeina che disidratano parecchio le corde vocali.
  4. Fumo da sigaretta: Oltre a compromettere la salute di tutto il corpo, nel caso della voce irrita moltissimo la gola, causando disidratazione alle corde vocali, nonché malattie molto più pericolose, prima fra tutte il cancro.
  5. Cantare a squarciagola al Karaoke con gli amici: Mi rivolgo in maniera particolare a tutte quelle persone che vogliono a tutti i costi cantare canzoni non adatte alla loro voce, solo per far vedere agli amici come sono “bravi” a toccare le note acute e che non hanno una solida preparazione tecnica capace di preservarla nel tempo. Cari amanti del Karaoke, non odiatemi, ma se non ricorrete ai ripari, non avrete una lunga “carriera artistica” davanti a voi.
  6. Utilizzare la voce parlata/cantata senza fare un riscaldamento vocale: E’ sconsigliabile parlare e cantare a “voce fredda”, in quanto i muscoli coinvolti nell’atto della fonazione hanno bisogno di allentare ogni tipo di tensione muscolare. Per questo motivo, è sempre opportuno fare un buon riscaldamento vocale (a tale proposito ti consiglio di leggere un mio articolo sul perché è importante riscaldare la voce).
  7. Fare un uso e abuso prolungato della voce: Quando si parla e si canta per parecchie ore, le corde vocali cominciano a cedere alla stanchezza. In questo caso si parla di malmenage e surmenage vocale, ovvero un uso scorretto e un sovraccaricamento muscolare delle corde vocali. La situazione peggiora se a monte c’è una cattiva gestione del fiato.
  8. Trascurare gli esercizi vocali e quelli di respirazione: Sarò monotona e ripetitiva, ma gli esercizi in generale servono per mantenere in forma non solo la voce ma anche altri muscoli che la sostengono. Quando si canta non si utilizzano solo ed esclusivamente le corde vocali, ma tutto il resto del corpo. Se non si fanno per pigrizia, si rischia inutilmente di affaticare il fisico e soprattutto la voce.
  9. Ansia, insicurezza, stress mentale e fisico: Sono tutti elementi che giocano brutti scherzi alla voce, la quale è soprattutto il veicolo delle nostre emozioni e trasmette tutti i nostri stati d’animo. Molti artisti vivono nel terrore di non essere pronti ad affrontare il pubblico, di non ricordarsi le parole di un testo, o di non saper gestire un imprevisto nel bel mezzo della loro performance artistica. Tempo fa scrissi un articolo su Robbie Williams e sul suo problema legato all’ansia da palcoscenico (ebbene sì, anche i miti ne soffrono!)
  10. Schiarirsi continuamente la voce: Quando si deve parlare in pubblico, la maggior parte delle volte si tende a schiarirsi la voce, come se chi parla volesse attirare l’attenzione del pubblico o semplicemente per scrollare un po’ di tensione. In realtà, questo cattivo vizio danneggia la voce, in quanto le corde vocali si “sfregano” tra di loro in maniera violenta. Quando vi sentite la gola secca, prendete un bel bicchiere d’acqua e sorseggiate lentamente. Noterete subito un sollievo alla gola e la vostra voce sarà libera da ogni tipo di tensione.

In conclusione, la voce è uno strumento unico e prezioso e soprattutto non ha pezzi di ricambio. Saperla preservare durante il canto, richiede la super visione di un insegnante di canto esperto. Non si può improvvisare un training vocale guardando semplicemente dei video su Youtube o leggendo qualche post su Facebook. Ricordate, specialmente chi si esibisce costantemente in pubblico, che, una volta raggiunto un determinato livello, non si possono interrompere gli allenamenti, sperando di mantenere l’impostazione vocale raggiunta.

Basta fermarsi un solo mese per rendersi conto di come la voce in realtà perde elasticità, tono ed estensione.

P.s. Avendo scelto come foto per questo articolo Meryl Streep nei panni di Florence Foster Jenkins, ti saluto con una sua “performance”.

One Response to 10 cattive abitudini più comuni (e rischiose) che devi assolutamente conoscere ed imparare ad evitare per non rovinare definitivamente la tua voce soprattutto se la usi per pagarti da vivere

Lasciami un commento

Inviami una email compilando tutti i campi, ti risponderò entro 24 ore.

Se vuoi fissare una prima consulenza gratuita oppure vedere l'agenda dei miei eventi, dai uno sguardo al MIO CALENDARIO.